top of page

I dintorni

L'area kite si trova in uno dei luoghi più suggestivi del Mediterraneo, una laguna naturale caratterizzata da una storia millenaria e da una diversità naturale unica.

La riserva naturale

La Riserva Naturale dello Stagnone si estende su una superficie di 20 chilometri quadrati, e si trova nella laguna più ampia della Sicilia. La zona è perfetta per praticare il kitesurf, essendo caratterizzata dalla presenza continua del vento nel corso dell'anno, e da fondali bassi e sicuri, che rendono lo Stagnone il posto migliore per vivere le emozioni del kitesurf.

lo-stagnone-HD.jpg
01.Saline-Stagnone-3600x2280.jpg

La storia

Lo Stagnone è stato un fulcro nella storia del Mediterraneo.

Mozia, una delle isole situate nella laguna fu scelta dai Fenici nel XII secolo aC per costruire una fiorente base commerciale, che divenne ben presto uno dei maggiori insediamenti della Sicilia occidentale. In epoca medievale e moderna l'isola fu abitata dai monaci, che vi trovarono un luogo di pace e contemplazione. Nel 1800 l'isola divenne un sito archeologico e fu presto acquistata da Joseph Whitaker, che aveva fatto fortuna producendo il famoso vino Marsala, e ha promosso la valorizzazione del suo straordinario patrimonio storico e naturalistico. 

Schola, l'isola più piccola dell'arcipelago, fu sede di un'importante scuola di retorica ai tempi degli antichi romani, e si narra che vi insegnasse lo stesso Cicerone mentre era questore della città di Lylibaeum, la città di Marsala.

Lo Stagnone ha anche un ruolo importante nella storia della lavorazione del sale, almeno fin dai tempi dei Fenici, e le sue attuali saline furono fondate a partire dal XVI secolo.

bottom of page